ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Giorgia Rossi, il sogno: «Vorrei un Grande Fratello segreto tutto per me»

Giorgia Rossi

Da bambina sognava di fare la modella. Era stregata dalla moda. Ha sfilato in passerella. Prima della classe, a scuola, sempre e comunque. Poi però ha scoperto di avere la testa nel pallone. Ed ecco che la sua passione è esplosa. Giorgia Rossi ha da poco firmato il contratto a tempo indeterminato con Mediaset, l’azienda ha puntato sulla sua professionalità e dal 19 agosto la vedremo con Aspettando Pressing, la prima delle due anteprime del programma clou della domenica sportiva di Mediaset che salperà il 2 settembre con Pierluigi Pardo capitano di bordo ed Elena Tambini mozzo. Ma sulla nave la più attesa a una conferma è proprio lei, Giorgia Rossi, consacrata conduttrice doc dai Mondiali di Russia trasmessi in esclusiva dal Biscione.
 

 


Giorgia, il calcio è donna. Vi siete prese il pallone…
«L’importante è tenerlo e non calciarlo. Potremmo perderlo o fare del male a qualcuno».
Tutte conduttrici. Ma niente telecronache. Perché?
«Il telecronista è da sempre un mestiere maschile. È una tradizione radicata. E poi una telecronaca di un evento è molto più complicata di una conduzione».
A lei piacerebbe fare una telecronaca?
«No grazie. Non è nelle mie corde. Ho l’entusiasmo di una bambina, mi piacciono le sfide ma ho tanto da imparare».
Ilaria D’Amico, Paola Ferrari, Diletta Leotta: che cosa apprezza di loro?
«Ognuno ha caratteristiche che le rendono particolari. Della D’Amico mi piace la presenza scenica e la dialettica. Della Ferrari il modo con cui riesce sempre a catalizzare l’attenzione. Sono conduttrici di grande personalità. Come lo è stata Alba Parietti con il suo sgabello che ha fatto storia. Ero piccolina ma la guardavo affascinata. È lei che ha tolto ogni barriera alle donne nel mondo del calcio».
E di Diletta Leotta che cosa le piace?
«Quando la guardo mi colpiscono la serenità che emana e il senso di accoglienza nei confronti del telespettatore».
Lei come si vede?
«Sono molto critica quando mi riguardo. Sono una perfezionista. Studio molto. Mi preparo al meglio».
Appare spavalda davanti alle telecamere.
«In realtà non lo sono perché mi porto sempre dietro tanta insicurezza. Perfino i miei genitori quando mi vedono di persona dicono: ma dove è finita la Giorgia che sta in video?».
La bellezza aiuta?
«L’aspetto estetico è un punto a favore ma non è la caratteristica principale. Ognuna deve avere qualche arma in più perché la bellezza è soggettiva».
Eppure lei e la Tambini siete riuscite a Balalaika a oscurare Ilary Blasi e Belen Rodriguez.
«Ma non scherziamo. Non facciamo paragoni. Siamo così distanti nei ruoli. E poi loro due sono talmente belle».
Lei è stata in vacanza a Sabaudia. Si è vista con Ilary? È salita sulla sua barca?
«Non ci siamo incrociate. Anche io stavo su una barca».
Oltre il calcio, che cosa vede in tv?
«I film. Le fiction. Non vedo l’ora di rivedere la dottoressa Giò. Si chiama come me».
Le piace Barbara d’Urso?
«È meravigliosa».
Ha visto il Gf?
«Certo».
E il Gf Vip?
«Pure».
Le piacerebbe partecipare?
«Non sarei all’altezza. Non mi piace essere al centro dell’attenzione. Però mi piacerebbe registrare una puntata con un video privato per poi vedere l’effetto che fa. Chi sono veramente».
Un programma di intrattenimento in cui non si parli di calcio lo condurrebbe?
«Certo. Basta che ci sia l’adrenalina giusta».
Prima o poi la vedremo in una trasmissione con il suo fidanzato, l’inviato Alessio Conti?
«Magari. Mi piacerebbe da morire».
Che cosa consiglia alle ragazze che sognano di conquistare un posto da conduttrice tv?
«Di puntare esclusivamente sulla professionalità. Guardando se stesse e non gli altri. Studiando tanto senza mai abbattersi».
Cos’è il calcio?
«È una droga. Non ci si stacca mai».
Cristiano Ronaldo è il più bello tra i calciatori?
«No. È più affascinante Piquè».
Chi vince il campionato?
«Juve favorita. Poi Inter e Napoli. Roma e Milan possibili sorprese».
E il giovane calciatore che diventerà un top player?
«Chiesa. Ma occhio a Kluivert».
È più bravo Sabatini o Pardo?
«Tutti e due stupendi».
A chi deve dire grazie?
«A Brachino che mi ha scoperto e Brandi che mi ha valorizzato».
Nella vita privata lei che tipo è?
«Sono molto ambiziosa, facendo attenzione a non bruciarsi».
Quanti follower ha sui social?
«Non ne ho la più pallida idea».
Eppure c’è chi ci costruisce la carriera…
«Auguri».  


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Buffon e Pirlo, l'abbraccio tra campioni del mondo al Quirinale
Video

Buffon e Pirlo, l'abbraccio tra campioni del mondo al Quirinale

  • Berlusconi, il discorso nello spogliatoio del Monza: «Chi ci crede... vince!»

    Berlusconi, il discorso nello spogliatoio...

  • Dramma nello sport, muore Giada Dell'Acqua a 28 anni

    Dramma nello sport, muore Giada...

  • La Cacciatori: nel mio libro una vita da Maurizia. «Discola curiosa e innamorata della pallavolo prima che degli uomini»

    La Cacciatori: nel mio libro una vita da...

  • Napoli, Milik rapinato da due banditi

    Napoli, Milik rapinato da due banditi

  • Molinari, la festa con l'Europe Team dopo la vittoria Ryder Cup

    Molinari, la festa con l'Europe Team...

  • Roma-Lazio, Di Francesco: «Abbiamo giocato una partita da veri uomini»

    Roma-Lazio, Di Francesco: «Abbiamo...

  • Calcio, Berlusconi compra il Monza

    Calcio, Berlusconi compra il Monza

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET