ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Formula 1, Vettel pensa positivo: «La Ferrari è forte, i punti si contano alla fine»

Formula 1, Vettel pensa positivo: «La Ferrari è forte, i punti si contano alla fine»

«Non voglio pensare ora ai punti che mi separano da Hamilton. Certo, sarebbe meglio essere davanti, ma spero di recuperare. Ci sono ancora tante gare da disputare e abbiamo una macchina forte. Potrebbe aiutare avere meno pressione ora che sono dietro? Io non la vedo così. E in ogni caso contano i punti che avremo a fine anno, non ora. Ora sono dietro ma non cambia nulla nel modo in cui affronteremo le ultime gare». Sebastian Vettel non si dà per vinto nonostante i 28 punti che lo separano in classifica da Lewis Hamilton, dopo lo sfortunato weekend di Singapore in cui sia il tedesco che Kimi Raikkonen sono stati costretti subito al ritiro per l'incidente con la Red Bull di Max Verstappen. «Se ho parlato con Marchionne? No, ma c'è stata una risposta rapida e positiva da parte di tutto il team. È stata una brutta giornata, ma già dal lunedì abbiamo voltato pagina. C'era entusiasmo, sappiamo che la macchina è molto forte e lo abbiamo visto quest'anno. Ci sono tanti aspetti positivi da considerare e sono sicuro che come squadra noi possiamo fare la differenza», aggiunge il tedesco.

«Non credo sia necessario discutere di quanto accaduto a Singapore, quando capitano cose come questa cosa si può fare? Non abbiamo un grande problema alla macchina e io non ho commesso nessun grave errore. È una gara che non abbiamo concluso e questo sicuramente non aiuta, anche perché Lewis ha ottenuto tantissimi punti», riconosce il driver di Heppenheim, pronto a smentire le previsioni secondo cui la Mercedes sarebbe favorita nelle prossime gare. «Dobbiamo cercare di dimostrare che questi esperti si sbagliano come abbiamo fatto tante altre volte. Se sarò più attento al semaforo verde? Sicuramente cercherò di mantenermi in sicurezza alla partenza domenica, ma è difficile parlare ora di quello che potrebbe accadere», risponde Vettel, che non si sottrae a una domanda su un eventuale futuro con Verstappen come compagno di squadra alla Ferrari. «Bisogna essere pronti a gareggiare a fianco di chiunque sulla griglia. Max è piuttosto giovane e ha tanti anni davanti, più di quelli che abbiamo noi, e non si sa mai. Ma è inutile guardare troppo in là nel futuro, al momento siamo molto tranquilli all'interno del team, sappiamo quello che accadrà quest'anno e anche l'anno prossimo e questo -conclude- è positivo».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Mondiali 2018, ecco chi è il giocatore più anziano che scenderà in campo
Video

Mondiali 2018, ecco chi è il giocatore più anziano che scenderà in campo

  • Paola Ferrari e la chiusura dello storico programma Rai: soppresso 90° minuto?

    Paola Ferrari e la chiusura dello storico...

  • Bebe Vio presenta Giochi senza Barriere 2018: «Noi supereroi, sempre pronti alle sfide»

    Bebe Vio presenta Giochi senza Barriere...

  • Nadal leggendario, conquista per l'11esima volta il Roland Garros

    Nadal leggendario, conquista per...

  • Morte Astori, il giocatore si sarebbe potuto salvare se non fosse stato solo in camera

    Morte Astori, il giocatore si sarebbe potuto...

  • Karius e le papere in finale di Champions: il portiere aveva un trauma cranico dopo lo scontro con Sergio Ramos

    Karius e le papere in finale di Champions:...

  • Russell Crowe il Gladiatore Roma

    Russell Crowe il Gladiatore Roma

  • Gli auguri di Balotelli per il compleanno di Insigne

    Gli auguri di Balotelli per il compleanno di...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET