ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Sarri: «La Juve non ci riguarda. Resto se posso far felici i tifosi»

Sarri: «La Juve non ci riguarda. Resto se posso far felici i tifosi»

Il Napoli regala un tempo al Milan e non va oltre lo 0-0 a San Siro contro i rossoneri. Gli azzurri, in attesa della gara della Juventus, non riescono a riavvicinare i bianconeri in vetta alla classifica e si allontanano dal sogno scudetto. «Ma a noi non interessa quello che farà la Juventus», precisa Sarri al fischio finale. «Noi stiamo facendo il nostro percorso e lo stiamo facendo bene. Se avessimo giocato questa partita mesi fa, avremmo ricevuto elogi da tutti, invece in questo momento dell'anno contano solo i risultati. La squadra oggi ha fatto bene e deve continuare a fare così. Un pizzico di rammarico c'è più per la gara di Reggio Emilia contro il Sassuolo, se l'avessimo inerpretata così avremmo preso qualche punto in più».

«Se escludiamo un paio di cross, oggi non abbiamo concesso nulla», ha continuato Sarri. «C'è rabbia? Se i miei calciatori sono arrabbiati è ancora meglio. Su noi ci sono tante aspettative e questa cosa fa piacere, ma dobbiamo continuare a pensare solo a noi stessi». Protagonista sfortunato nel finale anche Arkadiusz Milik. «Stiamo provando ad aumentare il suo minutaggio. Se lo schierassimo dall'inizio dovremmo fare di certo una sostituzione. Adesso avremo tre gare ravvicinate, vedremo se farlo partire dal primo minuto. Visti i suoi ultimi diciotto mesi, è in una forma straordinaria».

La gara di oggi a Milano, però, resta una buona prestazione per l'allenatore azzurro. «Il Milan oggi è una squadra solida e che concede poco. Se li avessimo affrontati in un momento migliore per i nostri attaccanti, probabilmente avremmo anche vinto alla fine. Non so se manchino i calciatori, a me piace plasmare i miei giocatori, ma non so se basti per la vittoria. Per vincere servono calciatori importanti che costano molto, noi siamo un mix di tanti elementi, vedremo dove arriveremo», l'idea del toscano. «Lo scontro con Biglia? Pensavo avesse fatto un gesto ad Insigne, alla fine ci siamo chiariti, mi ha spiegato il suo gesto e si è risolto tutto».

Poi una battuta sul rinnovo, atteso da tutta la tifoseria azzurra. «È un discorso che in questo momento penso non interessi a De Laurentiis né a me. Fra noi il problema non è economico, la disponibilità del presidente mi sembra totale, quello economico non sarà un problema decisivo alla fine. La mia volontà? Se posso far contento questo popolo allora resto volentieri, altrimenti resterei meno volentieri. I tifosi vanno ripagati».


© RIPRODUZIONE RISERVATA



Buffon e Pirlo, l'abbraccio tra campioni del mondo al Quirinale
Video

Buffon e Pirlo, l'abbraccio tra campioni del mondo al Quirinale

  • Berlusconi, il discorso nello spogliatoio del Monza: «Chi ci crede... vince!»

    Berlusconi, il discorso nello spogliatoio...

  • Dramma nello sport, muore Giada Dell'Acqua a 28 anni

    Dramma nello sport, muore Giada...

  • La Cacciatori: nel mio libro una vita da Maurizia. «Discola curiosa e innamorata della pallavolo prima che degli uomini»

    La Cacciatori: nel mio libro una vita da...

  • Napoli, Milik rapinato da due banditi

    Napoli, Milik rapinato da due banditi

  • Molinari, la festa con l'Europe Team dopo la vittoria Ryder Cup

    Molinari, la festa con l'Europe Team...

  • Roma-Lazio, Di Francesco: «Abbiamo giocato una partita da veri uomini»

    Roma-Lazio, Di Francesco: «Abbiamo...

  • Calcio, Berlusconi compra il Monza

    Calcio, Berlusconi compra il Monza

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET