ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Vitesse-Lazio, Inzaghi annuncia: "Largo turnover, ma non deve essere un alibi"

Vitesse-Lazio, Inzaghi annuncia: Largo turnover, ma non deve essere un alibi

Dopo un anno la Lazio torna in Europa affrontando stasera gli olandesi del Vitesse allo stadio Gelredome. Una competizione sulla quale Inzaghi punta forte: «Perché abbiamo sudato tanto per qualificarci». Guai a farsi ingannare dal turn over che ha in mente il tecnico: «Giocheremo sei gare difficili e tutte ravviciniate in cui dovrò alternare i giocatori ma non regaleremo niente a nessuno: schiererò chi sta meglio».

Per Inzaghi, che da giocatore con la Lazio ha vinto oltre allo scudetto, Supercoppa Europea e Coppa delle Coppe, sarà la prima da allenatore: «E' bellissimo tornare a respirare questa aria e dovremo partire con il piede giusto. Sarà fondamentale l'approccio perché avremo di fronte una squadra preparata che in campionato ha vinto tre gare su quattro». Turn over massiccio, Caicedo è pronto per far rifiatare Immobile: «Ha lavorato benissimo ed è un ragazzo disponibile, sta facendo bene e penso di farlo giocare». Possibile anche lo spostamento di Leiva in difesa: «Purtroppo Hoedt è partito e non è stato sostituito mentre Wallace è infortunato. Ho provato Lucas in quel ruolo ma deciderò solo dopo la rifinitura».

L'olandese De Vrij, che conosce bene il Vitesse, mette in guardia i compagni: «E' una bella squadra con giocatori veloci di livello e di qualità che sanno fare gol... dovremo stare molto attenti». 
Poi così sul rinnovo: «Stiamo trattando. C'è stato già un incontro dopo la Supercoppa e ce ne sarà un altro (proprio in Olanda, ndr). Il rapporto tra i miei agenti e la società è ottimo, per adesso posso dire solo questo». 

Il presidente Lotito, intanto, torna a parlare proprio di Inzaghi che da tempo sarebbe nel mirino della Juventus: «Lui è una mia invenzione, l'ho portato nelle giovanili e ora sta dando i suoi frutti. Per ora ha un contratto con la Lazio, poi si vedrà». Guai però a dare tutti i meriti al tecnico: «Voi avete la capacità di attribuire il merito solo a una persona, ma non esistono maghi. Io riesco a fare le cose perché c'è un gruppo di lavoro». Chiosa finale sul mercato: «Non è vero che non ho reinvestito il tesoretto: non solo abbiamo reimpiegato le risorse, ma anche speso molto di più».


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Giovedì 14 Settembre 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:53

Bufera su Ilaria D'Amico dopo le critiche in diretta al Milan: ecco cosa è successo
Video

Bufera su Ilaria D'Amico dopo le critiche in diretta al Milan: ecco cosa è successo

  • Choc in Germania: segna, festeggia e il ginocchio fa crack

    Choc in Germania: segna, festeggia e il...

  • Maradona show su punizione, la classe non tramonta mai

    Maradona show su punizione, la classe non...

  • Bolt si infortuna nella finale della 4x100

    Bolt si infortuna nella finale della 4x100

  • Balotelli, a 200 km/h sulla Ferrari, multato a Vicenza

    Balotelli, a 200 km/h sulla Ferrari, multato...

  • Balotelli e la multa in Ferrari: «La solita Italia, si sta meglio in Francia»

    Balotelli e la multa in Ferrari: «La...

  • Supercoppa turca, al 91' in campo succede di tutto

    Supercoppa turca, al 91' in campo...

  • Ponza, gelato in mare per Francesco Totti e Simone Inzaghi

    Ponza, gelato in mare per Francesco Totti e...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET