ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Ventura: "La mia Italia dei giovani vi stupirà, possiamo battere la Spagna"

Giampiero Ventura

Gian Piero Ventura? In formissima. Con una doverosa precisazione: guai sottovalutare l'Albania targata Gianni De Biasi, avversaria venerdì a Palermo: «Nessun timore, ma il risultato è estremamente importante per poi andare a giocare a settembre in Spagna. Una cosa è certa: la mia Italia vi stupirà. Ho parlato con la squadra e ho trovato la solita disponibilità. Piuttosto, sono preoccupato per la salute: in questo periodo, per tempi diversi, ho perso Florenzi, Bonaventura, Barzagli, Gabbiadini, Chiellini, Marchisio, Verratti in modo alterno. Comunque sia, abbiamo l'obbligo di fornire grandi prestazioni perché siamo l'Italia».

Ventura applaude l'italianità sposata dai club: «L'Inter ora ha quattro nazionali. D'Ambrosio sta facendo bene e l'ho chiamato per dimostrare che chi s'impone in campionato la Nazionale non è preclusa. L'inter sta diventando italiana, il Milan lo è, l'Atalanta pure. La convocazione di Meret? È un falso problema, anche se la Spal deve giocare domenica (a Frosinone, ndr). Sono certo che il presidente del club ferrarese e quello dell'Udinese (proprietaria del cartellino del portierino, ndr) siano gli uomini più felici del mondo. Dovrebbe essere analizzato a monte il problema quando si fanno i calendari. Con Perin e Marchetti infortunati, Meret è il portiere dell'Under. È un segnale di continuità: chi è nell'Under deve ambire naturalmente alla Nazionale».

E vai con la linea verdissima. Ventura scommette: «Siamo convinti che i giovani saranno il futuro e stiamo dando loro il tempo di crescere. Petagna e Spinazzola, ad esempio, sono passati dallo stage alla Nazionale.
Futuro, prossimo e imminente. Ecco il Ventura-pensiero sul calendario della stagione 17-18: «Beh, non dipende da me. Però cominciare il campionato a fine agosto mi sembra troppo tardi per preparare il match con la Spagna il 2 settembre. Ci sarà da monitorare la condizione dei più anziani come Buffon, Barzagli, De Rossi. Per questo Donnarumma dovrà giocare un paio di partite, così come Rugani. Insomma, ci può stare che l'Italia vinca in Spagna. E se andiamo al Mondiale, saremo la grande rivelazione. Così come la Juve possa eliminare il Barcellona in Champions». Amen.


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Martedì 21 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:41

Roma, abbraccio Pallotta-Spalletti a cena: "E' tutto ok"
Video

Roma, abbraccio Pallotta-Spalletti a cena: "E' tutto ok"

  • Francesco Totti da Costanzo: Ilary Blasi, il futuro della Roma e un altro figlio

    Francesco Totti da Costanzo: Ilary Blasi, il...

  • Mancini da Fiorello: ecco la sua Nazionale

    Mancini da Fiorello: ecco la sua Nazionale

  • Mancini: «Io alla Roma? Nulla di concreto»

    Mancini: «Io alla Roma? Nulla di...

  • Napoli, Insigne e il rinnovo: i tifosi: "Vogliamo che Lorenzo resti con noi"

    Napoli, Insigne e il rinnovo: i tifosi:...

  • Allegri: “Dybala sta bene, Pjaca deve crescere”

    Allegri: “Dybala sta bene, Pjaca deve...

  • Gabbiadini si infortuna in Premier League, niente nazionale

    Gabbiadini si infortuna in Premier League,...

  • Roma, Pallotta arriva in hotel nella Capitale

    Roma, Pallotta arriva in hotel nella Capitale

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET