ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Statua per Maradona:
parte da Scampia la raccolta fondi

Statua per Maradona:
parte da Scampia la raccolta fondi

Grazie, Diego Armando Maradona. Un semplice ringraziamento per quello che ha fatto provare al popolo napoletano, un mix di orgoglio, gioia e passione che a trent’anni dal primo scudetto (la ricorrenza si celebra il 10 maggio) continua ancora a far venire la pelle d’oca. È questa la ragione della campagna di crowdfunding messa in campo da Meridonare con il sostegno della Fondazione Banco di Napoli per la realizzazione di una statua dedicata all’ex capitano azzurro che ormai è diventato un napoletano a tutti gli effetti e che riceverà la cittadinanza onoraria dal sindaco de Magistris in occasione di un evento che dovrebbe essere organizzato al San Paolo nel mese di giugno.

Si tratta di una campagna che parte dal basso, dal popolo e dagli sportivi che hanno vissuto le gesta di Diego, ma anche da quelli che crescono nel mito di Maradona senza mai averlo visto giocare. Primo proponente della campagna è infatti l’Arci Scampia, una scuola calcio nata, guarda caso, nel 1986, proprio quando Maradona trascinava il Napoli alla vittoria del primo scudetto. Con quell’esempio calcistico oggi nel centro sportivo dell’associazione crescono oltre 400 ragazzi dai 5 ai 17 anni che tutte le domeniche sono impegnati nei campionati regionali di categoria. Una grande soddisfazione per il presidente Antonio Piccolo che vive ancora delle emozioni regalate da Diego: «Maradona rappresenta non solo il mito del calciatore ma incarna il riscatto di una città che per la prima volta nella sua storia ha battuto le potenze di Torino e Milano». Dai campi dell’Arci Scampia, recentemente ristrutturati grazie all’intervento degli ex campioni napoletani Fabio Cannavaro e Ciro Ferrara, sono partiti calciatori che hanno poi raggiunto la serie A, come il difensore del Genoa Armando Izzo, recentemente convocato anche dal ct Giampiero Ventura in Nazionale.

Entusiasmo anche nella famiglia di Meridonare, che in un anno ha raccolto 1,2 milioni di euro per lo sviluppo di vari progetti. Da oggi infatti basta andare sul sito, guardare il video realizzato da “Time4stream” e donare anche un euro per vedere realizzata l’opera. L’obiettivo è raccogliere 30mila euro per la statua. «Abbiamo accolto una sollecitazione che ci è venuta dai napoletani – commenta Livio Falcone, ad di Meridonare – Esiste effettivamente una sorta di devozione verso un calciatore che non ha solo fatto vincere il Napoli ma che ne ha rappresentato il popolo intero travalicando quelli che sono i classici schemi tifoso-campione». 

Nel corso della campagna di crowdfunding (il cui termine è stato fissato a luglio) verrà anche lanciato un sondaggio sul luogo della città dove installare la statua dedicata al campione che è stato la stella del Napoli dal 1984 al 1991, vincendo due scudetti, la Coppa Uefa, la Coppa Italia e la Supercoppa italiana.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


© RIPRODUZIONE RISERVATA

Lunedì 13 Marzo 2017 - Ultimo aggiornamento: 08:56

Choc in Germania: segna, festeggia e il ginocchio fa crack
Video

Choc in Germania: segna, festeggia e il ginocchio fa crack

  • Maradona show su punizione, la classe non tramonta mai

    Maradona show su punizione, la classe non...

  • Bolt si infortuna nella finale della 4x100

    Bolt si infortuna nella finale della 4x100

  • Balotelli, a 200 km/h sulla Ferrari, multato a Vicenza

    Balotelli, a 200 km/h sulla Ferrari, multato...

  • Balotelli e la multa in Ferrari: «La solita Italia, si sta meglio in Francia»

    Balotelli e la multa in Ferrari: «La...

  • Supercoppa turca, al 91' in campo succede di tutto

    Supercoppa turca, al 91' in campo...

  • Ponza, gelato in mare per Francesco Totti e Simone Inzaghi

    Ponza, gelato in mare per Francesco Totti e...

  • Marco Pantani il 2 agosto 1998 va oltre la 'leggenda' e vince il Tour de France

    Marco Pantani il 2 agosto 1998 va oltre la...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET