ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Juve, la crisi di Higuain: a secco, ma con Barça e Napoli serviranno i suoi gol

Gonzalo Higuain

Cercasi Higuain. Quello vero. No, non quello che domenica al Ferraris ha murato involontariamente un tiro a colpo sicuro di Mandzukic, prima di sbagliare due palle-gol a tu per tu con Puggioni e divorarsi un'altra rete, seppur in fuorigioco millimetrico. 

Il Pipita ha le polveri bagnate e meno killer instinct di prima: sarà perché è costretto a correre il doppio rispetto ai suoi trascorsi partenopei? Forse. Di certo, l'argentino a secco da quattro uscite fa già notizia. Una sola gioia nelle ultime 7 partite tra campionato e coppe, la rete rifilata da core ngrato al Napoli nella semifinale di andata di Coppa Italia. La sua astinenza stride di fronte ai 9 centri da lui realizzati nelle prime 9 gare del 2017. L'ex compagno Mertens, segnando domenica il 20° gol stagionale, ha lasciato il Pipita al quinto posto della classifica marcatori con 19 centri, 3 in meno del capocannoniere Belotti. Allegri, al solito, ha minimizzato: «Il cambio nel finale con Lichtsteiner? A Gonzalo non è successo niente, ma aveva corso tanto, disputare una buona partita». La verità l'aveva detta l'ormai ex Evra a ottobre, quando l'argentino trascorse un altro periodo di digiuno interrotto con un gol al solito Napoli: «Higuain è il tipo che impazzisce se non segna. Lui è ossessionato dal gol. Senza non riesce a dormire». 

Allegri, privo di ben 16 nazionali, è il primo ad avvertire insidie ed esitazioni non ammissibili in vista del quadruplo scontro di aprile con Napoli e soprattutto Barcellona. 
Chissà che il suo nervosismo, deflagrato nel finale di Samp-Juve, non sia dovuto anche ai problemi che stanno colpendo i suoi argentini. Sì, pure Dybala, che ha raggiunto la Selecciòn con un indurimento al flessore che tiene in ansia i bianconeri. «Nulla di grave», ha tranquillizzato la Joya, che potrebbe dare forfait giovedì contro il Cile per rientrare in anticipo a Torino. Oggi se ne saprà di più.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà
Video

La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà

  • Venditti sbaglia l'inno alla festa di Natale della Roma, il video di Max Giusti

    Venditti sbaglia l'inno alla festa di...

  • Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf 2017

    Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf...

  • Buon compleanno Milan

    Buon compleanno Milan

  • Derby di Belgrado, alta tensione tra Partizan e Stella Rossa

    Derby di Belgrado, alta tensione tra...

  • Tifo da matti, invasione di campo con l'auto

    Tifo da matti, invasione di campo con...

  • Mertens napoletanissimo, canta il brano di un neomelodico: "Abbracciame cchiù forte"

    Mertens napoletanissimo, canta il brano di...

  • Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex allenatore dell'Italia Ventura: ecco cosa è successo

    Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET