ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

Feyenoord-Napoli 2-1: è l'addio dei partenopei alla Champions

Feyenoord-Napoli 2-1: è l'addio dei partenopei alla Champions

Niente qualificazione agli ottavi. Il Napoli saluta la Champions League e adesso ripartirà dall’Europa League. La certezza, a dire il vero, arriva dopo appena mezz’ora con le notizie provenienti dall’Ucraina: lo Shakhtar batte agevolmente il City e  così gli azzurri, partiti forte con la prodezza di Zielinski, si spengono e perdono addirittura nel finale con la rete di St. Juste che firma il 2-1 col quale il Feyenoord condanna la squadra di Sarri al secondo stop di fila dopo quello contro la Juventus.

RESA FINALE
Maurizio Sarri sceglie la formazione annunciata: Maggio rientra in difesa con Hysaj sulla corsia mancina, Diawara affianca Allan in mediana, Zielinski sostituisce Insigne nel tridente offensivo. Il polacco è un valore aggiunto: al 2’ sblocca il risultato.  Si avventa sul salvataggio di Toornstra su Mertens e non sbaglia da dentro l’area di rigore. Il Napoli sembra in totale controllo: il belga si divora il raddoppio al 18’ tirando addosso a Vermeer, Hamsik viene anticipato da Tapia al 19’ a due passi dalla porta e così l’occasione svanisce. Le notizie di Kharkiv non sono incoraggianti: lo Shakhtar rifila due gol al City e il Napoli accusa il colpo. Il Feyenoord, dal canto suo, gioca per evitare l’onta di un girone senza neanche un punto e avanza il baricentro. Il pareggio arriva al 33’: Berghuis pennella per Jorgensen che svetta su Albiol e brucia Reina con un perentorio colpo di testa. Il Napoli – che reclama un rigore per atterramento di Callejon – non riesce a mettere in difficoltà i padroni di casa neanche nella ripresa. Il canovaccio è lo stesso. E Sarri pensa pure al match di domenica contro la Fiorentina. Allan esce dopo un quarto d’ora e viene sostituito da Rog, poi tocca a Mario Rui per Maggio. Due conclusioni da fuori area targate Callejon e Zielinski, poi Sarri concede il finale di gara ad Adam Ounas e fa rifiatare proprio lo spagnolo. L’innesto è positivo: il talento prelevato dal Bordeaux prima inventa per Mertens, poi propizia l’espulsione di Vilhena. Ma è il Feyenoord a festeggiare: St. Juste firma il 2-1.

A breve ils ervizio completo 

LA CRONACA 
 

 

LE FORMAZIONI UFFICIALI 
FEYENOORD
 (4-3-3): Vermeer; Nieuwkoop, van Beek, Tapia, Malacia; Amrabat, Toornstra, Vilhena; Berghuis, Jorgensen, Boetius. A disposizione: Jones, St. Juste, Larsson, Basacikoglu, Diks, Kramer, Hansson. All. van Bronckhorst
NAPOLI (4-3-3): Reina; Maggio, Albiol, Koulibaly, Hysaj; Allan, Diawara, Hamsik; Callejon, Mertens, Zielinski. A disposizione: Sepe, Mario Rui, Chiriches, Jorginho, Rog, Ounas, Giaccherini. All. Sarri


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà
Video

La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà

  • Venditti sbaglia l'inno alla festa di Natale della Roma, il video di Max Giusti

    Venditti sbaglia l'inno alla festa di...

  • Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf 2017

    Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf...

  • Buon compleanno Milan

    Buon compleanno Milan

  • Derby di Belgrado, alta tensione tra Partizan e Stella Rossa

    Derby di Belgrado, alta tensione tra...

  • Tifo da matti, invasione di campo con l'auto

    Tifo da matti, invasione di campo con...

  • Mertens napoletanissimo, canta il brano di un neomelodico: "Abbracciame cchiù forte"

    Mertens napoletanissimo, canta il brano di...

  • Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex allenatore dell'Italia Ventura: ecco cosa è successo

    Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET