ACCEDI AL Leggo.it


oppure usa i dati del tuo account

MotoGp, Petrucci beffato all'ultimo giro a Misano: vince Marquez

MotoGp, Petrucci beffato all'ultimo giro a Misano: vince Marquez

E' lotta a due per il Mondiale MotoGP. A Misano trionfo di Marc Marquez, al quarto centro stagionale, davanti alle Ducati di Petrucci e Dovizioso. Lo spagnolo della Honda è perfetto su una pista resa insidiosa dalla pioggia e porta a casa il successo grazie al sorpasso sull'italiano del team Pramac a due giri dal termine, che strozza in gola l'urlo dei tifosi italiani sulle tribune.

Mai in lotta l'unica Yamaha ufficiale (visto il forfait di Rossi) di Viñales, giunto quarto. Più indietro (14°) Pedrosa, mentre fuori dopo pochi giri quando era in testa Lorenzo. Buon 5° posto per Pirro sulla terza Ducati ufficiale, mentre fuori per problemi fisici Iannone. Ora la classifica vede Marquez e Dovizioso in testa con 199 punti e quattro vittorie a testa. Orami impossibile (o quasi) la rimonta di Rossi, staccato di 42 punti dalla vetta. Ma con il suo rientro a Motegi, può diventare la mina vagante che può decidere a chi andrà il titolo. Ovviamente soddisfatto Marquez: Dopo Silverstone questi sono 25 punti fondamentali. È stato un weekend difficile, vincere sull'acqua è sempre importante. Il resto della stagione? La Ducati ad Aragon andrà forte, Dovi è lì con me e anche le Yamaha lotteranno.

Comincia a fare calcoli invece Dovizioso (che prima del via ha ricevuto nel box anche gli auguri di Francesco Totti): «Ero al limite, c'erano troppi rischi, se non mi stessi giocando il mondiale ci avrei provato, ma in questa situazione no. Quando non te la senti è giusto fare come ho fatto oggi. Per tutte le cadute che abbiamo visto oggi è stato un gran risultato». Deluso Petrucci: «Ci ho provato, lui mi ha attaccato dove non pensavo potesse farlo e poi è stato cattivissimo a chiudere ogni porta. Vincere in Italia sarebbe stato fortissimo, lui aveva tutto da perdere, io no». Una curiosità: il francese Zarco all'arrivo spingendo la moto, ma ha conquistato un punto per il Mondiale. In Moto3 successo di Fenati davanti al leader del Mondiale Mir, terzo Di Giannantonio.


© RIPRODUZIONE RISERVATA



La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà
Video

La Lazio festeggia 118 anni di storia, fuochi d'artificio e fumogeni in piazza della Libertà

  • Venditti sbaglia l'inno alla festa di Natale della Roma, il video di Max Giusti

    Venditti sbaglia l'inno alla festa di...

  • Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf 2017

    Le acrobazie al Campionato mondiale di Surf...

  • Buon compleanno Milan

    Buon compleanno Milan

  • Derby di Belgrado, alta tensione tra Partizan e Stella Rossa

    Derby di Belgrado, alta tensione tra...

  • Tifo da matti, invasione di campo con l'auto

    Tifo da matti, invasione di campo con...

  • Mertens napoletanissimo, canta il brano di un neomelodico: "Abbracciame cchiù forte"

    Mertens napoletanissimo, canta il brano di...

  • Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex allenatore dell'Italia Ventura: ecco cosa è successo

    Lorenzo Insigne, il suo goal umilia l'ex...

Prev
Next
COMMENTA LA NOTIZIA
0 di 0 commenti presenti

CALCIO

FORMULA1

BASKET