TOMMIE SMITH A BALOTELLI: "RISPONDI
ALL'ODIO RAZZIALE CON L'AMORE"
immagine TOMMIE SMITH A BALOTELLI: "RISPONDI
ALL'ODIO RAZZIALE CON L'AMORE"
CALCIO
ROMA - Il consiglio di uno sportivo simbolo della lotta al razzismo e dei diritti umani come Tommie Smith non può essere ignorato. Mario Balotelli, ora, sa come deve reagire ai cori razzisti.


Smith, presente quest'oggi al Mennea Day in Campidoglio, ha infatti parlato così dell'attaccante della nazionale: «Balotelli probabilmente è il migliore al mondo. Deve continuare a fare quello che fa e mostrare più amore. Alle persone che lo insultano non per ignoranza ma per gelosia, lui deve ricambiare con l'amore e dimostrare la sua forza».

L'ex atleta, che durante la cerimonia di premiazione di Città del Messico alle Olimpiadi del 1968 fu protagonista di una storica protesta salendo sul podio con il pugno guantato di nero del 'black power', commenta anche l'abbandono del campo da parte di chi è oggetto di insulti razzisti: «È un diritto umano e un grande sacrificio per ogni atleta che lo fa solo perchè ne sente la necessità».

Smith parla poi del razzismo: «Credo che sia insito nell'uomo, non è da attribuire solo all'Italia o all'atletica. La tendenza delle persone che pensano che il colore faccia una persona è soltanto dovuta all'ignoranza. Ma il sangue è rosso per tutti. Dobbiamo alzare il livello della conoscenza per togliere l'ignoranza e l'odio».

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Leggo.it.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti