Stadio San Paolo, tra Napoli e Comune
possibile il rinnovo della convenzione
immagine Stadio San Paolo, tra Napoli e Comune
possibile il rinnovo della convenzione
CALCIO
NAPOLI - Aurelio De Laurentiis incontra la Commissione Sport del Consiglio comunale di Napoli, nella sede di Via Verdi, e l'ipotesi di un rinnovo della convenzione per lo stadio San Paolo ora appare più probabile.


La riunione, prima occasione di incontro tra il patron azzurro e il Consiglio comunale, si ripeterà presto, probabilmente la prossima settimana. In attesa degli sviluppi della legge sugli stadi, sembrano accantonate almeno per ora le tre ipotesi sulle quali De Laurentiis e il sindaco Luigi de Magistris avevano ragionato in un precedente incontro: la vendita dell'impianto, il diritto di superficie e la concessione. L'attuale convenzione scadrà a giugno 2014.

L'idea da perseguire, ha sottolinato il consigliere di Ricostruzione democratica Gennaro Esposito al termine dell'incontro, «è di fare il bene della città». «La domanda da rivolgere ai cittadini - ha spiegato - è se la terza città d'Italia si può privare dello stadio cittadino, quale è il San Paolo». Il rinnovo della convenzione, che sarebbe però rivista per correggere i malfunzionamenti registrati in questi anni nella definizione delle competenze tra Calcio Napoli e Comune, e che sarebbe comunque il Consiglio comunale a dover deliberare, «può essere l'occasione giusta per una collaborazione tra pubblico e privato». «De Laurentiis - ha concluso Esposito - è un imprenditore di valore e ha dimostrato di saperci fare anche in questo tipo attività. Per noi il San Paolo presenta costi enormi, se cogliamo l'occasione per disciplinare tutto questo facciamo un servizio alla città».

Se sei già registrato inserisci username e password oppure registrati ora al Leggo.it.

HAI UN ACCOUNT SU UN SOCIAL NETWORK?

Accedi con quello che preferisci

Se non ricordi lo Username o la Password clicca qui

0 commenti presenti